ESERCITAZIONI - Modulo 3 Elaborazione testi  
Precedente     Successiva  

Creare un nuovo stile  

Se non si desidera utilizzare gli stili presenti, ma vogliamo crearne uno nuovo possiamo procedere in due maniere differenti: proviamo a creare un nuovo stile dal nome titoletto in entrambi i modi.
Nel documento aperto sotto al Titolo Abbreviazioni selezioniamo il sottotitolo Le abbreviazioni piu comuni che attualmente risulta formattato con uno stile Normale e modifichiamolo attribuendo al carattere un font Times New Roman, con un corpo 12, grassetto, maiuscoletto, di colore grigio al 50%, ombreggiato ed al paragrafo un allineamento centrato con spaziatura Prima e Dopo di 6 pt.

Entriamo nella casella Stile della barra degli strumenti e, al posto dello stile attivo, quello Normale, digitiamo il nuovo nome titoletto; per abbinare il nuovo stile (titoletto) alle caratteristiche appena definite, come nel caso precedente, dobbiamo selezionare il nome dello stile, dare un Invio e ripetere l'operazione già eseguita nella finestra Modifica lo stile.

IMG116.GIF

Il nuovo stile è ora operativo e da questo momento in poi per formattare un nuovo paragrafo con lo stile titoletto sarà sufficiente sceglierlo dagli stili.

IMG118.GIF

Naturalmente questa volta la ridefinizione dello stile non ha avuto ripercussioni in nessun'altra parte del documento poiché titoletto è uno stile nuovo, sicuramente ancora non presente nel testo.

Il secondo modo attraverso cui creare (o modificare) titoletto e attraverso l'uso del comando Stile presente nel menù Formato: appare una finestra che nel riquadro Stili elenca quelli abbinati al documento in lavorazione; se volessimo sapere quali sono gli stili attivi in Word, dal menù a discesa Mostra dovremmo attivare la voce Tutti gli stili, mentre la voce Stili definiti dall'utente ci fa vedere l'elenco di quelli creati da noi.

IMG120.GIF

Selezioniamo lo stile titoletto e osserviamo che sulla destra della finestra appare in alto l'anteprima del paragrafo, sotto l'anteprima del carattere e sotto ancora le caratteristiche che costituiscono lo stile appena selezionato, caratteristiche che ci ricordano come titoletto abbia come base le qualità specifiche dello stile Normale a cui abbiamo aggiunto il grassetto, un'ombreggiatura, il maiuscoletto, il grigio 50%, un'allineamento centrato con spaziatura prima e dopo di 6 pt, eccetera.

IMG121.GIF

Per creare un nuovo Stile dobbiamo cliccare sul pulsante Nuovo…che apre così la finestra Nuovo stile in cui nel campo Nome possiamo digitare il nome del nuovo stile, nel menu Tipo specificare se si stà creando uno stile relativo ad un carattere o un paragrafo, nel campo in base a: scegliere o meno uno degli stili già esistenti per sfruttarne le proprietà a di base a cui aggiungerne altre.

IMG122.GIF

Il campo Stile per paragrafo successivo ci consente di scegliere quale stile deve avere il paragrafo successivo: in Word, quando si preme il tasto Invio si completa un paragrafo e se ne comincia uno nuovo che conserva sempre le caratteristiche stilistiche di quello precedente.

Se ad un paragrafo applichiamo lo stile Titolo 1 quello successivo difficilmente sarà un altro titolo, anzi probabilmente dovrà avere uno stile normale; in questi casi lo stile non deve avere le stesse impostazioni di quello precedente poiché si creerebbero due paragrafi Titolo 1 consecutivi. Al contrario quando stiamo scrivendo e più che probabile che ad un paragrafocon stile Normale ne segua un altro altrettanto Normale.

Il pulsante Formato apre un menù in cui possiamo impostare le caratteristiche dello stile relativamente al carattere, al paragrafo, agli sfondi colorati, ai bordi, etc.

IMG123.GIF

Se desideriamo che l'effetto delle modifiche si applichi automaticamente a tutti i paragrafi marcati dallo stile titoletto dobbiamo attivare l'opzione Aggiorna automaticamente, mentre l'opzione Aggiungi al modello rende disponibile il nuovo stile anche nei nuovi documenti di Word o, se vi piace di più, in tutti i documenti basati sul modello attuale.

Attraverso il pulsante Scelta rapida entriamo in una nuova finestra in cui possiamo attribuire allo stile Titoletto una scorciatoia da tastiera, ossia definire una combinazione di tasti che ci permette di richiamare e applicare lo stile al paragrafo attivo senza utilizzare il mouse.
Nell'esempio potremo richiamare lo stile Titoletto premendo insieme i tasti ALT+C.

IMG124.GIF

Altro modo per modificare uno stile esistente è quello di selezionarlo nella finestra Stile e di scegliere il pulsante Modifica che apre una finestra identica a quella di Nuovo in cui possiamo apportare tutte le modifiche necessarie e poi salvarle.
Se desideriamo invece eliminare uno stile dobbiamo selezionarlo dalla finestra Stile e fare clic sul pulsante Elimina.
Word consente di eliminare solamente gli stili creati da noi e non quelli che lui mette a disposizione.
Quando si elimina uno stile il testo formattato con quello stile ovviamente non viene eliminato, ma convertito nello stile impostato nel campo in base a: nel nostro caso eliminando lo stile Titoletto i testi collegati a tale stile adotterebbero lo stile Normale.



  

  


Precedente   Indice Successiva  
Modificare uno stile esistente Su   L’interlinea e i caratteri